Sito vetrina o sito ecommerce: le differenze

L’importanza di creare e possedere un sito web professionale che sia rappresentativo della propria attività non deve più essere dimostrata. È un modo efficace per farsi conoscere e un ottimo complemento ai social network di un’azienda. 

Uno stile vecchio, tuttavia, pieno di colori accesi ed elementi fuori posto tende a trasmetter poca professionalità e attenzione; un sito con una chat sempre a disposizione per il visitatore, invece, offre la possibilità di restare sempre in contatto con il cliente e trasmettere a quest’ultimo serietà e disponibilità.

Nel caso l’obiettivo comprendesse anche la vendita dei prodotti realizzati dall’azienda, tuttavia, la questione si complicherebbe ulteriormente.

Il primo ostacolo a cui si potrebbe andare incontro è la tipologia di sito Web da realizzare.

Esistono principalmente due opportunità di realizzazione di un portale Web: un sito cosiddetto vetrina oppure un eCommerce.

Questo articolo mira ad esporre le differenze fra i due e poiché, spesso, la scelta più immediata sia quella di ricorrere al primo.

Cosa si intende con sito vetrina

Come suggerisce il nome, un sito vetrina funge da esposizione per l’attività dell’azienda.

Più precisamente, una tale soluzione permette ad una realtà, che sia piccola, media o grande, di farsi conoscere nel dettaglio, nella mission, nelle modalità produttive e di presentare le proprie attività.

Gli utenti di Internet possono trovare informazioni sulle opportunità offerte, la sua localizzazione, prodotti e servizi che propone.

Generalmente, un tale portale è composto da un numero di pagine che spazia da cinque a dieci e comprendono:

  • una homepage che funge da copertina grafica;
  • una pagina di presentazione dell’azienda, con la sua storia, l’elenco dei suoi dipendenti e i suoi obiettivi;
  • una o poche pagine di presentazione dei prodotti e servizi offerti;
  • una pagina contenente la form per scrivere all’azienda;
  • una pagina che presenta le informazioni legali, la quale è d’obbligo per qualsiasi attività giuridica.

Insomma, un sito vetrina serve soprattutto a mettere in luce l’identità dell’azienda. Tutte le informazioni di cui si ha bisogno sono presenti.

Si va dai contatti dell’azienda ai prezzi, passando per gli orari di apertura dei punti vendita se presenti. Un sito vetrina dovrebbe rappresentare l’immagine del marchio, ecco perché è importante concentrarsi sul web-design.

Ragioni per le quali scegliere un sito vetrina

Conosciuta anche come “biglietto da visita virtuale”, questa categoria di siti è destinata alle aziende che desiderano sfruttare i vantaggi della presenza sul web. L’obiettivo è presentare l’azienda stessa, ma lo scambio dinamico e la vendita di prodotti è limitato.

La creazione di un sito web resta comunque un’opportunità per tutti i settori di attività. Nel settore alberghiero, ad esempio, i clienti possono effettuare prenotazioni attraverso il portale stesso, chiamando direttamente o inviando un’e-mail.

È di grande interesse anche per strutture che non effettuano transazioni dirette sul Web, come agenzie di comunicazione, fotografi e centri estetici, per non parlare di aziende di manifattura, artigianato o che operino nel settore terziario, perciò servizi.

Questi professionisti possono, così, trarre vantaggio dall’esistenza online lavorando sull’immagine del loro marchio con i clienti.

La controparte chiamata eCommerce

Un sito di questo tipo ha, piuttosto, lo scopo di aumentare gli scambi commerciali con i clienti.

Questo tipo di portale è anche chiamato sito di compravendita o negozio online. In parole povere, tale scelta permette di avere un negozio virtuale e la sua creazione è più complessa e articolata rispetto a un sito vetrina.

Oltre alla presentazione dei prodotti di un’azienda, deve rendere possibile la vendita diretta online.

Per poter effettuare le transazioni, un eCommerce deve necessariamente avere:

  • un catalogo di prodotti;
  • un sistema denominato “carrello” per raggruppare i prodotti e modificarne le quantità;
  • un metodo di pagamento remoto sicuro;
  • uno strumento di ricerca del prodotto;
  • una pagina che presenta le condizioni di acquisto e consegna, con un servizio clienti per aiutare i consumatori.

Questa alternativa può trovare applicazione per la maggior parte delle attività. Inoltre, il sito è in grado di sostituire completamente un negozio fisico facilitando le vendite, senza che l’acquirente debba spostarsi.

I vantaggi di tale approccio

La creazione di questo sito web è rivolta alle aziende che desiderino sfruttare l’opportunità di vendere online. Al giorno d’oggi, questa tendenza è in piena crescita. Riguarda in particolare negozi di abbigliamento e calzature, negozi di elettrodomestici e di elettronica.

Il miglioramento dei metodi di pagamento online, anche grazie allo sviluppo di applicazioni mobile, è alla base dell’enorme crescita che questo settore ha potuto sperimentare.

Creando un sito di e-commerce, le aziende si avvicinano ai loro clienti abituali e, al tempo stesso, attirano nuovi consumatori. L’attività, infatti, ha la possibilità di estendersi oltre la propria area geografica con estrema facilità.

Differenze fra i due tipi di sito Web

Considerata l’estrema semplicità di realizzazione, i siti vetrina sono quasi sempre richiesti dalle aziende che decidano di approdare online, anche nel caso decidessero di appoggiarsi ugualmente ad un eCommerce il quale, probabilmente, sarebbe accessibile da una sezione del sito vetrina.

Quando si sente parlare di eCommerce, si fa riferimento a un particolare tipo di sito web dinamico, molto complesso e il quale obiettivo è meramente quello di vendere i prodotti di un catalogo, gestire le ordinazioni, spedizioni, dati degli utenti e transazioni.

Questo prevede la creazione di un sistema che possa mettere in comunicazione il sito con il database dell’azienda, ove risiedono tutte le informazioni degli iscritti, degli ordini e degli articoli e con il software per la contabilità. 

Sotto il punto di vista tecnico è evidente che le competenze necessarie siano infinitamente maggiori per poter mettere in piedi un simile portale, senza contare i costi di gestione.

Usare un sito vetrina per la vendita online

Seppur lo scopo primario di un sito vetrina non sia quello di vendere i prodotti, c’è ugualmente la possibilità di utilizzarlo a tale scopo. 

Un eCommerce, per natura, offre un’ampia gamma di possibilità manageriali che altrimenti sarebbero impossibili da realizzare e, soprattutto, mette a disposizione automatismi sia durante la fase di realizzazione sia nella fase di gestione e manutenzione.

Come accennato in precedenza, tuttavia, un tale approccio prevede una complessità diversi livelli sopra al più semplice e immediato sito vetrina.

La vendita mediante quest’ultimo deve essere gestita manualmente e l’approccio più semplice prevede il contatto diretto con il cliente, il quale comunica (via e-mail o telefonicamente) i prodotti che intende acquistare. La transazione deve avvenire mediante bonifico o in contanti alla consegna e non vi sono larghe possibilità logistiche.

Sono disponibili dei tool gratuiti in grado di direzionare facilmente il sito vetrina verso la vendita online, ad esempio aggiungendo il concetto di carrello, gestione degli utenti iscritti e integrazione con altri sistemi di pagamento.

Restano, comunque, funzioni limitate e che non potranno integrarsi con altri sistemi informativi interni all’azienda, ma che si possono rivelare utili per tutte quelle realtà il quale scopo non sia principalmente la vendita al dettaglio.

I criteri di scelta

Che si tratti di un sito vetrina o di un sito di e-commerce, sono entrambi potenti strumenti di marketing. Per fare la scelta, un’azienda deve considerare i seguenti criteri:

  • Il sito vetrina è circoscritto alla presentazione dell’attività con limitate opportunità di compravendita e consente ai clienti di contattare l’azienda e ricavare informazioni su di essa;
  • Un sito eCommerce si propone con lo specifico scopo aprire un negozio online;

Un sito eCommerce, infine, e un sito vetrina sono due soluzioni distinte, entrambe con un ruolo significativo per il marketing aziendale, sia nella forma che nella funzione. La scelta dipende meramente dalle esigenze, seppur tutte le aziende, al giorno d’oggi, dovrebbero possedere almeno il sito di vetrina.

Conclusione

Sei arrivato fin qui e ti stai domandando cosa possiamo fare per te? Abbiamo due diverse tipologie di servizi che possono rispondere alle tue esigenze.